Grandissima partecipazione a Santa Maria la Scala per Antonio Agostino Ambrosio

Un partecipatissimo comizio quello organizzato a Santa Maria la Scala da Antonio Agostino Ambrosio, candidato sindaco alle Comunali 2018 a San Giuseppe Vesuviano, che ha incontrato gli abitanti della frazione regalandogli anche un momento di festa, con canzoni e fagiolata per tutti.

Come di consueto, Ambrosio ha presentato alcuni candidati delle sue liste: Laura Parenti (Forza San Giuseppe), Gianluca Avallone (Paese Futuro), Gianluca Servino (Il Quadrifoglio), Vincenzo CaldarelliSimona Pagano, Antonella Miranda e Michele Sepe (Lista Arcobaleno), Nicola Ferraro (Siamo Sangiuseppesi) e la candidata più giovane della competizione elettorale, Laura Cozzolino (Siamo Sangiuseppesi), studentessa di 18 anni.

Nelle vesti di presentatore, lo showman Michele Autorino, alias Mike Ryno Ryno, che ha dichiarato: “La squadra di Ambrosio può ben rappresentare le esigenze delle periferie. Non sono candidato ma ho deciso di sostenere Ambrosio perchè ho potuto partecipare come cittadino alla stesura del programma elettorale e il punto che ho proposto è stato incluso: riguarda il Parco Nazionale del Vesuvio. Siamo gli unici che hanno incluso nel proprio programma il Parco Nazionale del Vesuvio. Io voglio un sindaco che da domani vada battere i pugni all’Ente Parco: basta con le discariche, basta con l’abbandono e il degrado. Bisogna rendere il Parco vivo, creare sviluppo e posti di lavoro, tutelare le eccellenze. Noi cittadini conosciamo il Parco meglio di chiunque altro“.

Sul palco è poi salito Michele Sepe, che ha raccolto una vera e propria ovazione: “Vi invito a leggere le liste degli altri candidati sindaci: tutti i personaggi della vecchia politica sono candidati con loro. Qualcuno di loro ha bussato alla nostra porta, ma all’unanimità abbiamo deciso di respingerli. In politica si vince o si perde, ma bisogna farlo con dignità. Quelle di Ambrosio sono liste piene di giovani professionisti che vogliono “dare” alla politica, non “vogliono” dalla politica. Lavori a pochi giorni dalle elezioni sono un’offesa all’intelligenza e un chiaro segno di paura dell’amministrazione uscente: hanno assistito impassibili alla chiusura degli uffici sanitari dell’ASL. Noi li riapriremo a Santa Maria la Scala“.

Nel passare in rassegna i punti del proprio programma elettorale, Antonio Agostino Ambrosio ha ribadito: “Ci si ricorda di alcune zone di San Giuseppe Vesuviano solo durante le votazioni: basta politica dell’asfalto elettorale! La  popolazione è stanca delle prese in giro. Paghiamo l’IMU come Capri, meta turistica, e non ci vengono assicurati i servizi essenziali, come la manutenzione delle strade e la rimozione dei depositi di spazzatura. Con me grande attenzione alle periferie, che devono tornare ad essere vivibili e sicure”.

Ambrosio è il candidato sindaco con più giovani nelle sue liste e con essi ha stipulato pubblicamente un patto che li pone al centro della sua azione politica: “Dei nostri 144 candidati 70 hanno meno di 30 anni: volti nuovi con idee brillanti, alla prima esperienza politica. Così si attua il cambiamento, non con le chiacchiere. Al ballottaggio, dove contiamo di arrivare, la popolazione terrà in considerazione la validità della nostra proposta e darà fiducia ai giovani, mandando a casa chi ha impedito a San Giuseppe Vesuviano di progredire“.

di Francesco Servino