Carnevale Estivo di Terzigno: prima edizione tra elogi e polemiche

Un Carnevale all’insegna dell’integrazione, con buona pace della parte intollerante della popolazione: si può riassumere così la parata estiva organizzata a Terzigno dal presidente del Comitato Armando Diaz, Michele Sepe, dalla cooperativa “L’impronta” e dal Comitato “La Quadriglia”.

Un evento ricco di sorprese, alla sua prima edizione, che ha inteso trasporre la magia dello storico Carnevale di Terzigno in una calda serata estiva, per allietare chi è rimasto in città.

Un progetto volto all’integrazione che è stato oggetto anche di dure critiche, ma in tanti hanno difeso il giovane presidente Sepe, ricordando il suo impegno nel fare cultura e nel far ripartire il Carnevale di Terzigno, una manifestazione tra le più importanti in Campania.

Certamente è da ammirare la volontà di un ragazzo che dopo essere stato impegnato con altri volontari a spegnere le fiamme che hanno devastato il Parco Nazionale del Vesuvio ha cercato di alleviare le pene della popolazione portando un pò di allegria per le strade del suo paese: la speranza è che il Carnevale Estivo possa diventare un appuntamento fisso di sempre più ampio richiamo.