La Gran Bretagna dice stop agli europei in cerca di lavoro

La Gran Bretagna dice stop all’immigrazione europea: niente più “viaggi della speranza” per gli italiani alla ricerca di un lavoro.

A scriverlo è il Primo Ministro britannico, Theresa May: “Per la prima volta avremo il pieno controllo dei nostri confini: accoglieremo solo i professionisti qualificati“.

Mentre l’Europa si divide sui migranti del Mediterraneo e in Italia i partiti pubblicano un post xenofobo ogni ora (fonte Amnesty International), c’è chi chiude i propri porti ai cittadini dell’Unione: la decisione della May dovrebbe far tornare di attualità il dramma della disoccupazione che spinge i giovani italiani a giocarsi la carta estera, con la Gran Bretagna tra le mete favorite.

Il tema dello sviluppo economico è cancellato dalla deriva xenofoba che imperversa in Occidente, utile a distogliere l’attenzione dai problemi reali del Paese.

di Francesco Servino