Gli alunni dell’I.C. “Giusti” di Terzigno sulle tracce di Spartaco

Gli alunni della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo “Giusti” di Terzigno sui luoghi della ribellione di Spartaco: accompagnati da Gennaro Barbato, presidente dell’Associazione “Spartacus” di Ottaviano, i partecipanti al modulo PON “Giornalino Scolastico” hanno visitato il Parco Nazionale del Vesuvio, raggiungendo il rifugio del condottiero trace.

Una giornata all’insegna dell’avventura e della scoperta che ha permesso agli studenti di conoscere un luogo ammantato di storia: sul Vesuvio, infatti, gli antichi romani hanno costruito ville dedicate alla produzione di olio e di vino i cui resti, in alcuni casi, sono ancora visibili.

Gli aspiranti giornalisti, battendo un sentiero ancora al riparo dagli sversamenti illeciti di rifiuti, hanno preso visione di importanti tracce archeologiche apprendendo la storia del gladiatore che, scappato dall’Anfiteatro di Capua, ha capeggiato una rivolta di schiavi contro Roma, vincendo un’importante battaglia sulle pendici del Vesuvio nel 73 a.C..

Il percorso ha avuto termine con la degustazione di alcuni prodotti tipici del territorio, in particolare more, uva fragola e nocciole, e con la visita ad un impianto di apicoltura.

Alla passeggiata a Ottaviano faranno seguito altre uscite didattiche improntate alla conoscenza del patrimonio culturale vesuviano e dell’agro nocerino-sarnese, per contribuire tramite il reportage giornalistico alla valorizzazione delle realtà positive dei territori.

Il progetto PON del giornalino scolastico ha come docente tutor Ferdinando Falanga e come esperto il giornalista Francesco Servino: è stato attivato dalla preside della Giusti, Rosanna Rosa, allo scopo di tenere vivo anche nel periodo estivo un presidio formativo ed educativo di fondamentale importanza per Terzigno.