Ventimila Sterline, a Pompei una casa rifugio per i lettori

Ventimila Sterline è la scommessa stipulata dai protagonisti del romanzo avventuroso “Il giro del mondo in 80 giorni” di Jules Verne e anche quella di un gruppo di ragazzi di fare cultura a Pompei, offrendo un rifugio a studenti e appassionati di libri.

L’idea nasce da una compagnia teatrale con la voglia di contagiare nuovi ragazzi: a raccontarlo sono Ciro e Marialaura Sabatino, padre giornalista ed ex editore e figlia cultrice di libri, artefici di un piccolo miracolo vesuviano, dove le oasi culturali sono un miraggio.

Ventimila sterline è uno spazio dedicato allo studio, dove stare in compagnia e condividere momenti creativi, con una biblioteca di libri donati a disposizione dei soci e vari angoli per il relax e l’intrattenimento.

Sono cresciuto con la passione per i libri” spiega Ciro Sabatino, non nuovo ad importanti iniziative culturali, come l’apertura della “libreria di tutti” IoCiSto di Napoli, che durante la nostra chiacchierata ha avuto un’altra brillante idea: una libreria di inediti, per il superamento dell’editoria a pagamento, e l’allestimento di una biblioteca per gli autori emergenti.

Ventimila sterline non vuole essere (solo) uno spazio per la presentazione di libri, ma si propone di essere una pre-libreria facendo educazione libraria: raccontare il libro, spiegare come nasce, instillare la passione, far capire come va letto e vissuto il “libro oggetto”, come va scelto e acquistato, come si sfoglia e quale mondo si va a aprire.

In 40 anni non c’è stata innovazione libraria” è l’opinione di Ciro: “L’amore per i libri c’è, ma manca un indirizzo alla lettura. Ricominciare a parlare di libri, toccare il libro, insegnare a leggerlo è la grande sfida. Così come quella di raccontare grandi storie: tra gli eventi in programma abbiamo l’incontro con la campionessa italiana napoletana di scacchi e con un bravissimo vulcanologo bluesman. A Napoli abbiamo grandi eccellenze ma vengono offuscate da chi suscita più clamore mediatico“.

Ventimila sterline, è doveroso ricordarlo, è un’associazione aperta a tutte le proposte ma alla quale bisogna iscriversi per prendere parte alle varie iniziative: in programma ce ne sono già di interessanti, tra cui l’incontro con la scacchista Mariagrazia De Rosa (22 Maggio), la serata musicale con il vulcanologo blues Enzo De Novellis (26 Maggio) e la presentazione, il 5 Giugno, del laboratorio di cinema e scrittura per il cinema con Valerio Caprara e Roberta Inarta.

Per rimanere aggiornati sulle iniziative che si terranno nella “casa dei libri dimenticati” in Via Carlo Alberto 70 a Pompei è consigliabile mettere “mi piace” alla pagina facebook Ventimila Sterline.

di Francesco Servino